video storytelling

Laboratorio “Documentario creativo.” per la realizzazione di un documentario di autonarrazione sul tema “Il futuro, il territorio e l’Intelligenza Artificiale”.

Durata: 27 ore

Numero di edizioni: 1

Scuola beneficiaria: Convitto Nazionale T.Tasso (Salerno)

L’obiettivo è creare un’esperienza di lavoro collettivo per la realizzazione di un prodotto audiovisivo, nel caso specifico un documentario creativo, in grado di raccontare la visione dei ragazzi su temi legati alla realtà, alle loro aspettative, al loro futuro. In un curioso dialogo tra i ragazzi e l’Intelligenza Artificiale di ChatGpt, scopriamo quali sono le loro domande e la loro visione.

Gli allievi destinatari del laboratorio dialogano con una Intelligenza Artificiale e il loro territorio.
In una prima fase analizzeremo il funzionamento di ChatGPT (versione beta) e capiremo come costruire una conversazione tra ogni singolo ragazzo e l’I.A.
Costruiremo il dialogo con una metodologia che tenga conto di Contesto, Metodo, Istruzioni.
Ogni conversazione prenderà vita grazie all’ausilio di una voce digitale che impersona l’I.A.
Nelle riprese esterne i ragazzi intervisteranno i loro colleghi a vicenda e commenteranno le risposte di ChatGpt.
Il risultato atteso è un documentario dove le domande sono molto più importanti delle risposte. Scopriremo quali sono le curiosità, le attese, le preoccupazioni su temi di interesse generale come ambiente, lavoro, futuro e quant’altro i protagonisti vorranno mettere al centro delle loro conversazioni digitali.

luigi marmo

Luigi Marmo

Laureatosi in Comunicazione ben presto sceglie l’audiovisivo per esprimersi e guadagnarsi da vivere. Inizia come assistente alla regia di Gabriele Anastasio. Poi nel suo percorso di formazione cinematografica ha la fortuna di incontrare e collaborare con personalità come Ermanno Olmi, Luigi Di Gianni, Simona Paggi, Esmeralda Calabria, Sergio Rubini.
Fonda la Hobos Factory con cui realizza prodotti audiovisivi da oltre 15 anni e non si è mai fermato. Spot, Fiction, Videoclip, Documentari e si è cimentato con buona parte delle cose che si muovono in uno schermo.
La passione per la direzione artistica risale alla creazione del BiancoFilmFestival di Perugia nel lontano 2003. Dopo anni di astinenza ritorna alla direzione artistica con il Festival Linea d’Ombra dal 2015 al 2019 e contemporaneamente crea e dirige il Media Education Campus 2019. Nel 2020 firma la direzione artistica del MIP – Museo Interattivo di Pinocchio di Collodi per la Fondazione Nazionale Carlo Collodi.
Nel 2022 scrive e dirige il cortometraggio H1 promosso da Giffoni Innovation Hub e Cisco sul tema dell’Intelligenza Artificiale.